Portogallo Fatturazione Elettronica B2G

Fatturazione elettronica B2G in Portogallo

 

Dal 18 aprile 2020, le autorità portoghesi devono accettare fatture elettroniche quando un venditore pubblico desidera presentarle, in conformità alla direttiva 2014/55 / UE del Parlamento europeo. In una seconda fase, la fatturazione elettronica alle autorità pubbliche in Portogallo sta gradualmente diventando obbligatoria per tutti i fornitori. Questo regolamento include la fatturazione a tutte le amministrazioni pubbliche (nazionale, locale e regionale).  

 

Cos’è eSPap?

 

Entidade de Serviços Partilhados da Administração Pública IP” o “eSPap” è l’autorità governativa responsabile della configurazione e della manutenzione del sistema di fatturazione elettronica. FE-AP è il portale di fatturazione elettronica sviluppato da eSPap. Tutte le autorità statali e pubbliche con servizio di gestione diretta devono utilizzare la soluzione FE-AP per ricevere fatture elettroniche. Tuttavia, altri enti pubblici come le regioni autonome, gli organi amministrativi indipendenti, la Banca del Portogallo e le fondazioni pubbliche sono liberi di utilizzare qualsiasi portale diverso da FE-AP. Pertanto, i fornitori sono incoraggiati a consultare le entità che vendono beni o forniscono servizi per sapere quale portale dovrebbe ricevere le fatture elettroniche.

 

Chi può utilizzare la fattura elettronica in Portogallo?

 

Oggi, qualsiasi azienda desiderosa di trarre vantaggio fatturazione elettronica può iniziare a usarlo volontariamente. A tutte le aziende sarà richiesto di aderire al sistema di fatturazione elettronica in Portogallo nel prossimo futuro. In primo luogo, le grandi imprese saranno obbligate a emettere fatture elettroniche per le transazioni con enti governativi a partire dal 1 ° gennaio 2021. Successivamente, dal 1 ° luglio 2021, le medie e piccole imprese e dal 1 ° gennaio 2022, le microimprese e gli enti pubblici saranno obbligati a conformarsi con il regolamento. eSPap classifica le imprese obbligate in base al numero dei dipendenti, al fatturato e al volume di bilancio:

 

Grande impresa: impiega oltre 250 persone o ha un fatturato annuo superiore a 50 milioni di euro o un bilancio totale annuo superiore a 43 milioni di euro.

 

Media impresa: impiega meno di 250 persone e ha un fatturato annuo di 50 milioni di euro o meno o un bilancio totale annuo di 43 milioni di euro o meno;

 

Piccola impresa: impiega meno di 50 persone e ha un fatturato annuo o un saldo annuo totale di 10 milioni di euro o meno;

 

Microimpresa: impiega meno di 10 persone e ha un fatturato annuo o un bilancio annuale di 2 milioni di euro o meno;

 

Come si crea una fattura elettronica?

A partire dalle date sopra indicate, gli enti pubblici ei loro fornitori non possono più inoltrarsi reciprocamente fatture cartacee o PDF. Saranno accettate solo fatture elettroniche in formato XML inclusi CIUS PT e UBL 2.1 o altri formati compatibili con la Notma Europea (previo accordo con la Pubblica Autorità). Fornitori ed enti saranno collegati tramite web-service. La Public Administration Shared Services Entity (ESPAP) è responsabile della pubblicazione dei

requisiti tecnici e funzionali. Inoltre, eSPap supporta gli utenti nel processo di registrazione, test e go-live per ERP software di contabilità.

Soluzioni di fatturazione elettronica SNI

Riproduci video
Scopri i componenti aggiuntivi SAP di SNI per rimanere conforme alle normative obbligatorie sulla fatturazione elettronica in tutto il mondo

Condividi questo prodotto:

Condividi su email
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp